Referendum costituzionale italiano

howtoliewithstatistics

http://www.corriere.it/politica/16_ottobre_18/mario-monti-perche-votero-no-referendum-costituzionale-8546db02-94b6-11e6-97ea-135c48b91681.shtml

Un vecchio testo “How to lie with statistics” (versione anglosassone e anglofila del pollo di Trilussa) insegna ad usare le omissioni o ad esagerare le affermazioni sostenute dalla produzione di dati realmente osservati e indiscutibili, per concludere quanto gia` valutato in modo preconcetto.

L’intervista al nostro ex premier (docente di economia e quindi sicuramente non ignorante dei trucchetti del mestiere molto acutamente smascherati anche da quel grande attuario che fu Bruno de Finetti) puo essere interpretata come la piu recente dimostrazione  di questo tipo di abilita. Il suo equilibrio e impeccabile, finche non si valutano solo due omissioni: in presenza di un voto "no" appare molto credibile che giungeremo alla prossima proposta di riforma forse tra venti anni, in presenza di un "si" approveremo una riforma imperfetta (di fronte alla perfezione che viviamo quotidianamente sembra stonare in modo tropo brusco), ma renderemo la possibilita di suo miglioramento piu` facile.

Solo due piccole omissioni, rilevate da un ex allievo, comunque appassionato della materia allora appresa e poi con piacere coltivata.

 

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s